E per «Elaborare password complesse»

Securizzate i vostri accessi per evitarne la violazione

Le password deboli sono facilmente aggirabili

I vostri dati personali sul vostro computer, smartphone o tablet hanno un valore in termini economici. Pensate, per esempio, ai dati della vostra carta di credito memorizzati nello shop online o ai dati d’accesso al vostro e-banking. È quindi molto importante che i vostri accessi siano protetti. Perciò: per i vostri login utilizzate solo password complesse.

Punti principali

Proteggete il vostro computer e i dispositivi mobili (smartphone, tablet, ecc.) da eventuali accessi non autorizzati e bloccate lo schermo quando non li state usando attivamente.

Utilizzate password complesse (lunghe almeno 12 caratteri, composte da cifre, lettere maiuscole e minuscole e caratteri speciali).

Non utilizzate sempre le stesse password, ma per i diversi servizi online utilizzate password diverse.

Se possibile, attivate la cosiddetta autenticazione a doppio fattore.

Brevi e semplici? Non nel caso delle password!

“Le password complesse sono costituite da almeno 12 caratteri e includono lettere maiuscole e minuscole, numeri e almeno un carattere speciale.”

Oliver Hirschi, docente alla SUP di Lucerna e responsabile di “eBanking – ma sicuro!”, conosce un trucco per creare password complesse ma facili da ricordare.

Apparecchi iOS

In Impostazioni / Touch ID e codice potete proteggere il dispositivo con un codice numerico o una password, e salvare anche le vostre impronte digitali. Sull’iPhone X si può configurare anche il riconoscimento facciale (Impostazioni / Face ID e codice). Sull’iPhone o iPad i dati vengono memorizzati automaticamente in forma crittografata.

Apparecchi Android

A seconda del dispositivo potete configurare il blocco con codice all’interno di Impostazioni/Sicurezza. Tra le impostazioni di crittografia e dati d’accesso attivate anche la crittografia dei dati – se necessario, anche per gli archivi aggiuntivi.

Proteggete i dispositivi dagli accessi non autorizzati

Proteggete tutti i vostri dispositivi con una protezione degli accessi. Soprattutto con notebook, tablet e smartphone, il rischio di subire la perdita o il furto di un dispositivo mobile è maggiore rispetto al PC di casa.

Password sicura

Le password sono da sempre le chiavi più comuni utilizzate nel mondo elettronico per proteggere l’accesso a dati sensibili e privati. Bastano poche semplici regole per la gestione delle password per aumentare la propria sicurezza.

6 regole per una password sicura

  • Utilizzare almeno 12 caratteri.
  • Scegliete cifre, lettere maiuscole e minuscole e caratteri speciali.
  • Evitate di scrivere una sequenza di tasti come “asdfgh” o “45678”.
  • Non usate parole di una lingua conosciuta; idealmente la password non dovrebbe significare nulla.
  • Non impiegate sempre la stessa password ovunque.
  • Non salvate la vostra password senza averla crittografata.

Creare una password sicura non è per niente difficile! Qui di seguito viene descritto come potete creare e ricordare una password sicura con la massima semplicità. 

  • Pensate a una frase facile da ricordare e formate la password utilizzando le varie iniziali e cifre: “Mia figlia Tamara Meier compie gli anni il 19 gennaio!”
  • Otterrete così una password con una sequenza di caratteri personalizzata che non avrete difficoltà a ricordare: “MfTMcgai19g!”

Passwort manager

Un password manager vi consente di memorizzare tutte le vostre password in forma criptata. Di conseguenza dovete ricordarvi una sola password:

Autenticazione a doppio fattore

Abbinata a una password sicura, la cosiddetta autenticazione a doppio fattore offre una sicurezza ancora maggiore. Infatti, quando si effettua il login viene chiesto di utilizzare, oltre al primo elemento di sicurezza (solitamente una password), anche un secondo elemento di sicurezza indipendente dal primo. Può trattarsi, per esempio, di un codice che viene inviato via SMS o che viene generato su uno smartphone.

È tutto chiaro riguardo alle password?

Allora passate direttamente al prossimo S-U-P-E-R consiglio.

Passare a R per “Ridurre i rischi”

Ulteriori informazioni e punti di contatto

Punti di contatto

La Prevenzione Svizzera della Criminalità e i corpi di polizia cantonali e comunali (www.skppsc.ch)

«eBanking – ma sicuro!» (EBAS) (www.ebas.ch)

Il Centro nazionale per la cibersicurezza NCSC (www.ncsc.admin.ch)

iBarry – La piattaforma per la sicurezza in Internet (www.ibarry.ch)

Cybercrimepolice (www.cybercrimepolice.ch)